Cosa hanno in comune saune e cheto?

Pubblicato: March 9, 2020
cosa-hanno-in-comune-le-saune-cheto-in-comuneicona di riproduzione

Hai mai pensato che sedersi in una sauna potesse potenziare l'effetto della tua dieta chetogenica? Nessuno collegherebbe mai questi punti, ma quando inizi a guardare gli studi, in realtà puoi farlo. Sta influenzando lo stesso tipo di percorso genetico metabolico. Ecco, lasciami spiegare. Ok, quando ti siedi in una sauna, hai una risposta adattiva al caldo. I nostri corpi cercano sempre di adattarsi. La dieta chetogenica si sta adattando alla corsa con i grassi. Con il digiuno intermittente, si sta adattando a correre con meno carburante. Quando ci sediamo in una sauna o ci esponiamo a un calore estremo, ci adattiamo allo stress da calore. Ebbene, ciò che sta accadendo a livello molecolare è che stiamo aumentando la disponibilità e l'abbondanza di quelle che vengono chiamate proteine ​​da shock termico. Ok, le proteine ​​da shock termico proteggono la cellula dal calore.

Cosa succede quando ci esponiamo al calore?

Quindi, quando ci esponiamo al calore, alla fine il nostro corpo regola queste proteine ​​da shock termico per proteggere le cellule. Ora, per un minuto, se torni alla biologia delle scuole superiori, potresti ricordare il tuo professore o il tuo insegnante che parlava del ripiegamento e dello sviluppo delle proteine. E nel caso non lo ricordi, è un processo basilare che avviene. Come ogni volta che le cellule si dividono e cose del genere, le proteine ​​si piegano e si sviluppano. E molte volte quando le proteine ​​si ripiegano in modo improprio, si chiama misfolding, può portare a uno stato patologico.

Lo stress da calore porta alla longevità

Un esempio perfetto è l'Alzheimer. L'Alzheimer è associato al ripiegamento errato delle proteine ​​tau e amiloide. Ok quindi, in sostanza, può portare a stati patologici. Quindi non vogliamo che le proteine ​​si ripieghino male. Ebbene, quando siamo esposti al calore, ciò indurrebbe le proteine ​​a ripiegarsi male, se non avessimo proteine ​​da shock termico. Poiché quelle proteine ​​da shock termico sono lì, agiscono come una sorta di strato, un cuscinetto, per assicurarsi che quelle proteine ​​non si pieghino e non si spieghino. Bene, cosa c'entra questo con la chetosi? Bene, ci sto arrivando. Quindi, il “Journal of Experimental Biology” ha pubblicato uno studio che ha scoperto che lo stress da calore, in effetti, porta alla formazione di proteine ​​da shock termico, e tali proteine ​​da shock termico aumentano la longevità agendo sui modelli in modo dipendente dall’istone deacetilasi. Ok, quindi cosa significa? Vuol dire che hanno influito sul DNA. Hanno influenzato il DNA e hanno fatto in modo che il DNA fosse più accessibile.

Comprensione del processo dell'istone deacetilasi

Ora, dov'è il collegamento con i chetoni? Bene, ci sono diversi studi che dimostrano che i chetoni influenzano esattamente la stessa cosa. Quindi i chetoni influenzano il processo dell'istone deacetilasi. Ciò significa che saune e chetoni in qualche modo influenzano lo stesso identico processo all'interno della cellula, per quanto riguarda il nostro progetto genetico. Ciò significa che se stiamo seguendo una dieta chetogenica per aiutare noi stessi a vivere secondo il nostro potenziale genetico attivando la nostra biblioteca genetica e accedendo alla nostra biblioteca genetica, allora sederci in una sauna potrebbe solo migliorarlo ancora di più.

La chiave della longevità

Ora, perché è così affascinante? Perché sono così entusiasta di questo? Perché questa è la chiave della longevità secondo me. Se potessimo osservare i nostri geni, e potessimo capire come accedere solo ai geni dormienti, se vogliamo chiamarli così, allora potremmo potenzialmente trovare la chiave per vivere per un periodo di tempo più lungo. Ma cosa ancora più importante, vivere una vita di qualità per quel periodo di tempo. Quindi sappiamo già che i chetoni hanno un effetto fenomenale lì. E ora sappiamo che anche lì le saune fanno effetto. Ma dal momento che agiscono sullo stesso sistema, allora sappiamo che se li combiniamo, potremmo avere uno straordinario effetto metabolico, mitocondriale, di inibizione dell'istone deacetilasi.

Importanza di mantenere i chetoni moderatamente alti

È roba emozionante. Ora, è importante mantenere i chetoni moderatamente alti. Ora stiamo parlando di più di 2 millimoli. Ora, il motivo per cui lo dico è perché per ottenere questo effetto genetico, per ottenere questo effetto HDAC, dobbiamo avere un'elevata presenza o almeno una moderata presenza di chetoni nel sangue. Quindi, se ti stai chiedendo quali sono i tuoi numeri, è esattamente dove entra in gioco il misuratore Keto-Mojo. Ok, è il gold standard quando si tratta di test dei chetoni nel sangue. Così puoi vedere esattamente dove si trovano i tuoi chetoni. Quindi lascia le congetture fuori dall'equazione. Lascia la misurazione al misuratore, con il misuratore Keto-Mojo. Come sempre, assicurati di tenerlo chiuso qui, per tutti gli ultimi e migliori contenuti cheto. Ci vediamo presto.

libretto cta

Ottieni il nostro eBook GRATUITO con ricette keto e la newsletter via e-mail!

Creiamo ricette cheto davvero eccezionali, le testiamo per assicurarci che funzionino nella tua cucina e te le consegniamo direttamente!

X