fbpx

Keto per malattia renale policistica

Pubblicato: Dicembre 10, 2019
keto-for-polycystic-kidney-diseaseplay-icon

Keto per malattia renale policistica

C'è una malattia renale là fuori che affligge molte persone, si chiama malattia renale policistica. E quello che è, è dove si formano cisti piene di liquido nei nostri reni e crescono fino a quando alla fine vietano al rene di funzionare nella sua forma normale. Quindi in sostanza è questa malattia progressiva che ha queste cisti che continuano a crescere fino a quando non si finisce in dialisi. E fino a poco tempo fa, si pensava che fosse completamente irreversibile, si pensava che fosse proprio questa debilitante malattia renale che conduce le persone in una vita di disperazione e una vita di dialisi se vogliono persino avere una normale funzione. Così davvero terribile, malattia terribile. Ora, ciò che accade è che queste cisti piene di liquido finiscono per interferire con la normale funzione renale. Cominciano ad avvolgere la maggior parte del rene al punto in cui la parte normale e funzionante del rene diventa sempre meno. Quindi, di nuovo, ecco perché la dialisi diventa importante. Ma quando iniziamo a capire cosa sta succedendo lì e iniziamo a guardare qualche scienza moderna ci rendiamo conto che potrebbe esserci un modo per aggirarlo. Quindi ne discuteremo un po 'più in dettaglio e capiremo come la dieta chetogenica influenza la malattia renale policistica. Sono Thomas DeLaur con Keto-Mojo, andiamo avanti e tuffiamoci nella scienza.

Capire la scienza

Vedete, durante la normale filtrazione dei reni ciò che accade è che i rifiuti si concentrano in questi cristalli e questi cristalli finiscono per essere espulsi attraverso i reni, fondamentalmente attraverso quelli che vengono chiamati tubuli. Questa è una cosa assolutamente normale, avremo sempre dei sottoprodotti di scarto. Ma ciò che finisce per accadere nelle persone che sono geneticamente predisposte alla malattia renale policistica è che questi cristalli vengono ancora escreti normalmente, ma ciò che accade è il processo di espellerli in qualche modo si blocca. Ora ecco cosa intendo con questo, ecco cosa succede. Quando abbiamo questi cristalli e vengono eliminati, si verifica una dilatazione dei tubuli renali. Quindi i tubuli renali si dilatano per eliminare i cristalli. Bene, se si verifica quella dilatazione e non si ritrae dopo la dilatazione, è così che possono formarsi queste cisti. Quindi si scopre che le persone geneticamente predisposte alla malattia renale policistica non hanno quell'effetto di contraccolpo. Quindi hanno la dilatazione dei tubuli ma rimane distesa, rimane dilatata. Ciò provoca una sorta di sovra-tiro di fluido, un eccesso di tiro in generale che provoca la formazione di una cisti. Quindi pensi di avere il tubulo che si apre e si dilata nel punto in cui si innesca più fluido, beh innesca una cisti che si forma piena di liquido. E con il tempo cresce e cresce e cresce.

Il ruolo del glucosio

Ora ovviamente questo è un problema, ma quando iniziamo a guardare la scienza e guardiamo uno studio che è stato pubblicato sulla rivista, Cell Metabolism, iniziamo a capire le cose un po 'meglio. Iniziamo a capire che potrebbe esserci una soluzione. Vedi, fino a questo studio, pensavamo davvero che il digiuno fosse l'unico modo per migliorare la PKD. E pensavano che il digiuno migliorasse la PKD semplicemente perché, beh, non stavi portando cibo, non era in grado di far crescere il piccolo, il sacco, non era in grado di far crescere la cisti. Bene su ulteriori indagini hanno scoperto che, wow, in realtà aveva a che fare con il glucosio. Va bene, quindi si scopre che il glucosio stava alimentando il fluido nel sacco. Più glucosio entrava, più fluido andava nel sacco. Quindi era ancora in linea con la teoria, secondo cui il cibo faceva crescere la cisti e l'unico modo per prevenirli era digiunare.

Il ruolo dei chetoni

Tuttavia, in questo stesso studio, hanno scoperto che la somministrazione orale o il beta idrossibutirrato, il corpo chetonico primario ha inibito la crescita delle cisti. In realtà, li ha resi più piccoli. Infatti, subito dopo cinque settimane di somministrazione orale di beta idrossibutirrato, queste sacche si erano ridotte di dimensioni al punto da essere indistinguibili dalle normali cellule renali. Quindi la prova qui è che queste piccole sacche, queste piccole sacche che si formano nei reni sono metabolicamente non flessibili. Possono solo crescere e prosperare con il glucosio. Quindi se facciamo dei chetoni la fonte primaria di carburante, allora questi piccoli succhiatori non possono convivere con esso. Non possono essere alimentati dai chetoni, non possono crescere dai chetoni al punto in cui alla fine si appassiscono e tornano alla normalità. Ora, se sei geneticamente predisposto a questo, ciò significa che quando esci dalla dieta chetogenica, potresti essere di nuovo a rischio per loro, ma almeno sai che c'è un modo per vivere che non è solo essere in dialisi.

Che cos'è Nefrologia e Sirtuin?

Ora ci sono altre cose interessanti che hanno a che fare con i reni nella dieta chetogenica. Quindi voglio toccarlo solo per un momento. Il Journal of Kidney International ha dato un'occhiata a qualcosa chiamato nefrologia. È praticamente dove le cellule renali iniziano a morire. E hanno scoperto che attraverso la dieta chetogenica c'è stato un aumento di ciò che viene chiamato SIRT-1 o Sirtuins. Le sirtuine sono queste proteine anti-invecchiamento che hanno effetti davvero potenti su tutte le diverse parti del corpo. Ma in questo caso, stiamo parlando dei reni. Quindi quando digiuniamo o quando siamo in chetosi e abbiamo una presenza di chetoni, abbiamo un aumento di quella che viene chiamata AMPK, la proteina chinasi AMP. E ciò che fa è innescare il corpo per iniziare a utilizzare la propria energia immagazzinata per il carburante.

Vantaggi anti-invecchiamento

Ora questo è tutto fantastico ed è ottimo per la perdita di grasso e tutto il resto. Ma in questo processo, AMPK innesca anche un sacco di processi anti-invecchiamento. E SIRT-1 è uno di questi. Ora, ciò che fa SIRT-1 è la disattivazione di questi geni che promuovono l'invecchiamento. Vedi quando le cellule o qualcosa del genere sono sotto stress, i gruppi acetilici vengono aggiunti alle proteine. E so che questo è complesso, quindi avrò un senso. Fondamentalmente, questi gruppi acetilici vengono aggiunti alle proteine come risposta allo stress. Questi gruppi acetilici innescano un processo di invecchiamento. In qualche modo vengono taggati. Bene, ciò che accade è quando sono presenti chetoni e si crea un'elevazione di questi SIRT-1 questi SIRT-1 lo fanno in modo che i gruppi acetilici vengano rimossi. Quindi sostanzialmente rimuove il tag che dice che una proteina o una cellula stanno invecchiando. Così carino. Fondamentalmente lo rende quindi non abbiamo questo processo di invecchiamento che si verifica.

Effetto dei chetoni sui nostri reni

Bene, dove si trova questo con i reni? Bene, le cellule renali saranno ovviamente etichettate molto facilmente con l'invecchiamento e lo stress a seconda della tossicità del nostro stile di vita. Quindi abbiamo una sorta di doppio effetto positivo qui. I chetoni non solo possono ridurre il rischio di malattia e far sì che i nostri reni vivano più a lungo, ma possono anche potenzialmente invertire la malattia renale policistica. Ora questa è solo la punta dell'iceberg quando si tratta della ricerca dietro i chetoni e i reni. E tutto si riduce a mantenere livelli elevati di chetoni. E quando si tratta di mantenere alti i chetoni, l'unico vero modo che puoi sapere è misurare. Ed è esattamente qui che entra in gioco il misuratore Keto-Mojo. E assicurati di essere costantemente dove vuoi essere. Poiché siamo tutti diversi, tutti abbiamo la nostra bioindividualità, il che dimostra che una persona potrebbe avere livelli di chetoni diversi rispetto a un'altra persona che mangia la stessa identica dieta. Quindi devi trovare ciò che funziona per te in modo da poter controllare qualsiasi stato di malattia ma anche renderti il più sano e felice possibile. Come sempre, lascia le congetture fuori dall'equazione, lascia che misurino al metro e ti vedrò nel prossimo video di Keto-Mojo.

cta-booklet

Non nella nostra mailing list?
Iscriviti e ricevi 3 ricette facili e gourmet per la cena Keto-Mojo!

Noi di Keto-Mojo crediamo nella condivisione, condividendo importanti notizie, scienza e studi sulla comunità di cheto, fantastiche ricette di cheto, prodotti che amiamo e profili delle persone che ci ispirano.

Unisciti ora alla nostra community e ottieni 3 ricette esclusive non presenti sul nostro sito web.

Show Buttons
Hide Buttons
X