Keto ha una lunga storia nel trattamento dell'epilessia

Pubblicato: 15 marzo 2019
keto-as-treatment-for-epilepsyplay-icon

Keto ha una lunga storia nel trattamento dell'epilessia

La rivista Neurology ha pubblicato uno studio su larga scala che ha esaminato gli effetti della dieta cheto sull'epilessia ed è stato riscontrato che c'era una riduzione 50% delle crisi epilettiche nel 32% dei pazienti che seguivano una dieta cheto. Questo è uno studio su vasta scala che ha esaminato una moltitudine di altri studi e ha aggregato i dati per giungere alla conclusione. Ehi, sono Thomas DeLauer con Keto-Mojo e oggi voglio spiegare come la dieta cheto influisce sull'epilessia.

Cos'è l'epilessia?

Allora, cos'è l'epilessia? Ebbene, l'epilessia è una condizione in cui il paziente soffre di convulsioni. A volte totalmente casuale e talvolta con lunghi periodi di tempo tra di loro. Ma il fatto è che, per un motivo o per l'altro, i pazienti con epilessia soffrono di convulsioni parziali o generali. Le crisi generali sono dove l'intero cervello finisce per entrare in una qualche forma di crisi. Considerando che un attacco parziale è dove solo una piccola parte del cervello potrebbe entrare in un attacco. Ma in ogni caso, non qualcosa con cui vuoi occuparti. Ora, ecco la cosa folle, il digiuno è stato usato per curare l'epilessia dal 500 aC Sì, hanno scoperto che quando le persone si astenevano dal cibo, le convulsioni diminuivano, si riducevano. Ma nel 1921 scoprirono anche che erano il beta idrossibutirrato e l'aceto acetato, i corpi chetonici, ad avere effettivamente l'effetto sull'epilessia. Significa che erano in realtà i chetoni che prevenivano l'epilessia in primo luogo quando si trattava di digiuno. Da ciò sono stati in grado di scoprire che quando privi il corpo di carboidrati, creavi comunque quei corpi chetonici proprio come facevi durante il digiuno. Pertanto, puoi aiutare a prevenire le crisi epilettiche con la dieta cheto.

Capire la scienza

Ecco come funziona. Sebbene alcuni di essi siano ambigui, la maggior parte della scienza ci porta a credere che abbia a che fare con i cicli GABA e glutammato all'interno del cervello. GABA è un neurotrasmettitore rilassante mentre il glutammato è un neurotrasmettitore eccitatorio. Se abbiamo livelli eccessivi di glutammato, abbiamo energia extra che entra nel cervello, il che avrebbe senso che potrebbe innescare un attacco in qualcuno che è epilettico. All'interno del nostro cervello, nel nostro sistema nervoso, abbiamo queste cose chiamate sinaplosomi e all'interno di questi sinaplosomi possiamo avere GABA o glutammato. Bene, ciò che gli studi hanno iniziato a scoprire è che con una dieta cheto abbiamo livelli più alti di GABA in queste sinaplosomi. Quindi, se dovessimo avere glutammato invece di GABA, causerebbe questa risposta iperattiva. Ma dal momento che finiamo per avere GABA in questa situazione, finiamo per avere una risposta più rilassata, ovviamente essendo più prevalente con la dieta cheto.

L'altra cosa che dobbiamo guardare è qualcosa noto come trasportatore di glutammato vescicolare. Questi trasportatori vescicolari del glutammato trasportano effettivamente il glutammato alla fessura sinaptica. Abbiamo queste cose chiamate vescicole presinaptiche. Proprio prima che un sistema nervoso effettui effettivamente una risposta all'impulso, abbiamo neurotrasmettitori o cose diverse che si riversano in questa vescicola presinaptica. È come un'area di stoccaggio che è una sorta di area di sosta prima di una risposta neurale. Ebbene, che ci crediate o no, normalmente avremmo glutammato che andrebbe in quella vescicola sinaptica e aspetterebbe di essere usato e innescerebbe una risposta energetica. Ma nel caso della chetosi, il beta idrossibutirrato o l'acido acetato, i corpi chetonici primari, finiscono per prendere il posto del glutammato. Quindi, finisci per avere una sorta di inibizione competitiva lì. Poiché i chetoni competono con il glutammato all'interno della vescicola sinaptica, finiamo per far usare al corpo i chetoni invece del glutammato. Questo è tutto un modo molto complicato per dire che i chetoni in qualche modo respingono il glutammato.

Studio del diario del ciclo cellulare

Un'altra area da osservare è la porzione dell'ippocampo del cervello e l'espressione genica alterante che si verifica con la dieta cheto. La dieta cheto innesca un sistema energetico più diffuso e diversificato in tutto il cervello, e questo è centrato sull'ippocampo. La dieta cheto fa in modo che il cervello possa avere un livello generale di energia uniforme, meno istanze di iper quantità di energia che vanno a una parte del cervello, provocando potenzialmente un attacco. Ora, dove questo inizia davvero a diventare interessante è con uno studio che è stato pubblicato su una rivista Cell Cycle. La dieta cheto ora ha dimostrato di influenzare le convulsioni attraverso i nostri batteri intestinali e questo potrebbe essere il motivo per cui la dieta cheto è stata così benefica da sempre, che ci crediate o no. Ciò che questo studio ha esaminato è stato l'effetto di tipi specifici di batteri intestinali che aumentavano quando qualcuno seguiva una dieta cheto. Hanno preso topi che non avevano batteri intestinali di sorta e hanno dato loro questi due tipi specifici di batteri che sono prevalenti quando qualcuno segue una dieta cheto. E indovina cosa? Questi topi epilettici non avevano più convulsioni. È stato scoperto che letteralmente solo aggiungendo i tipi di batteri che vengono prodotti quando si segue una dieta cheto si possono fermare le convulsioni. Una volta rimossi di nuovo i batteri, le convulsioni sono tornate. Roba dannatamente potente.

Perché dovresti provare con il misuratore Keto-Mojo

Quindi, quando si tratta dell'effetto della dieta cheto sull'epilessia, quando si tratta di corpi chetonici specifici, come il beta idrossibutirrato, dovremmo misurare con il misuratore Keto-Mojo. Sappiamo che ha a che fare con il ciclo GABA e glutammato, ma stiamo iniziando a scoprire molto di più nel mondo della dieta cheto. Parlando dei batteri intestinali, parlando dei sensi generali dell'essere calmi in generale. Molto più di ciò che sembra e scopriamo ogni giorno di più sul motivo per cui la dieta cheto potrebbe non essere solo buona per l'epilessia, ma anche per tutti i tipi di malattie neurologiche. Assicurati di tenerlo bloccato qui con Keto-Mojo e di lasciare fuori dall'equazione tutte le supposizioni e iniziare a testare con il Metro Keto-Mojo. Ci vediamo nel prossimo video.

cta-booklet

Non nella nostra mailing list?
Iscriviti e ottieni 4 delle nostre ricette di zuppe preferite!

Noi di Keto-Mojo crediamo nella condivisione, condividendo importanti notizie, scienza e studi sulla comunità di cheto, fantastiche ricette di cheto, prodotti che amiamo e profili delle persone che ci ispirano.

Unisciti subito alla nostra community e ottieni 4 ricette di zuppe per lenire l'anima!

Show Buttons
Hide Buttons
X