fbpx

La correlazione tra grassi saturi e colesterolo

Pubblicato: 20 gennaio 2020
correlation-between-saturated-fats-cholesterolplay-icon

La correlazione tra colesterolo e grassi saturi

Ti sei mai chiesto perché esiste una correlazione tra i livelli di colesterolo nel sangue e l'assunzione di grassi saturi? Bene, lasciatemi prima dire che non è un grosso problema, ok? Se hai consumato grassi saturi e noti che il tuo colesterolo è più alto, non è assolutamente la fine del mondo. C'è una spiegazione logica per questo, ed è esattamente per questo che volevo fare questo video. Mi chiamo Thomas DeLauer con Keto-Mojo, qui per aiutarti a capire alcune delle complessità della dieta chetogenica e cosa potresti vedere sul tuo sangue.

Cosa sono le cellule recettoriali LDL?

Va bene, ecco il punto. All'interno del nostro fegato, abbiamo queste cose chiamate cellule recettoriali. E sono cellule recettoriali LDL. Ciò significa che sono come piccole docking station per LDL. LDL non è il colesterolo stesso. È un portatore di colesterolo. Quindi, come ho già detto in altri video, è come una barca che trasporta trigliceridi e trasporta cose. Quindi non è un colesterolo vero e proprio, è una barca. E questa barca LDL deve attraccare in stazioni specifiche. E il nostro fegato ha più stazioni su cui ancorare LDL. Accade così che quando consumiamo determinati tipi di grassi, ciò rende tali stazioni di attracco inattive. Li disattiva. Quindi, ciò significa che per un periodo di tempo temporaneo, abbiamo livelli più elevati di colesterolo LDL che fluttua nel flusso sanguigno, perché non ha un posto dove attraccare. È male? Assolutamente no. Significa solo per un momento nel tempo, ogni volta che stai facendo il tuo lavoro di sangue o qualsiasi altra cosa, potresti notare un livello più alto di LDL.

Non tutti i grassi sono uguali

Ma qui è dove le cose iniziano a diventare interessanti. Non tutti i grassi sono uguali. Ora non sono sicuro che tu lo sappia, ma i grassi saturi possono avere lunghezze diverse di catene di carbonio. Ciò significa che alcuni grassi saturi impiegano più tempo a digerire di altri. Un buon esempio sarà l'olio di cocco, l'acido laurico, giusto? Va bene, l'acido laurico è un grasso saturo a catena 12-carbon. Ma poi vai dall'altra parte dell'equazione e guardi qualcosa che è alto in quello che viene chiamato acido stearico, ok? Forse alcune noci di macadamia o un altro tipo di grassi saturi. Bene, hanno una catena a 18 carboni. Si scopre che più lunga è la catena del carbonio, meno disattivazione si verifica con quei recettori LDL. In poche parole, l'olio di cocco potrebbe far sì che i livelli di colesterolo salgano leggermente, semplicemente perché disattiva più cellule recettoriali, mentre la catena a 18 carboni, come l'acido stearico dalle noci di macadamia, potrebbe far sì che i livelli di LDL non diano " non cambi molto, vero?

Effetti dei grassi sani mono e polinsaturi

Ora ecco una cosa interessante da tenere traccia. Quando consumi grassi sani, mono e polinsaturi, stiamo parlando di cose come l'olio d'oliva e cose come l'olio di avocado, che ha l'effetto opposto. Questo in realtà rivela i recettori LDL, quindi può effettivamente abbassare il colesterolo LDL. Ora è importante notare che il colesterolo LDL non è il biomarcatore per eccellenza della salute generale. Ci sono molti studi che dimostrano che non è così. Tuttavia, non ti impedisce di preoccuparti e non impedisce al tuo medico di preoccuparti.

Quindi, se stai cercando di abbassare i livelli di LDL, qualcosa che puoi fare, come suggerimento rapido, è aumentare il consumo di olio d'oliva, aumentare il consumo di olio di avocado e probabilmente vedrai che quel numero diminuirà. Comunque, tutti questi sono piccoli consigli e trucchi che puoi utilizzare sulla dieta chetogenica, o almeno per sviluppare una comprensione del perché i tuoi marcatori del sangue potrebbero essere quelli che sono.

Misurare i livelli di chetoni

E parlando di marcatori di sangue, probabilmente quello a cui vuoi prestare maggiore attenzione saranno i tuoi livelli di chetoni. Ed è esattamente per questo che sto qui con Keto-Mojo, il gold standard quando si tratta del monitoraggio dei chetoni nel sangue. Quindi assicurati di testare frequentemente i tuoi chetoni. Quel numero, più probabilmente, sarà più importante dei numeri sempre così fluttuanti che potresti vedere su un pannello lipidico del colesterolo.

Quindi, come sempre, tienilo chiuso qui con Keto-Mojo, e ci vediamo nel prossimo video.

cta-booklet

Non nella nostra mailing list?
Iscriviti e ricevi 3 ricette facili e gourmet per la cena Keto-Mojo!

Noi di Keto-Mojo crediamo nella condivisione, condividendo importanti notizie, scienza e studi sulla comunità di cheto, fantastiche ricette di cheto, prodotti che amiamo e profili delle persone che ci ispirano.

Unisciti ora alla nostra community e ottieni 3 ricette esclusive non presenti sul nostro sito web.

Show Buttons
Hide Buttons
X