fbpx

Oggi 1.600 persone moriranno di cancro negli Stati Uniti. È lo stesso numero di persone che sono morte ieri e che moriranno domani e forse molti altri domani. In effetti, quasi la metà degli adulti negli Stati Uniti soffre di cancro durante la vita. Negli ultimi anni, dodici paesi dell'Unione Europea hanno dichiarato il cancro come killer #1, per malattie cardiache e l'America seguirà presto. Peggio ancora, si prevede che i tassi di cancro raddoppieranno in tutto il mondo entro il 2030. È tempo di ascoltare l'invito all'azione.

Andando oltre l'idea che il cancro sia un disordine genetico e semplicemente sfortuna, dobbiamo concentrarci sulle condizioni metaboliche, cellulari e molecolari che alimentano il cancro. Questo approccio ci spinge ad andare oltre il trattamento del tumore e l'esame del terreno, o la raccolta di schemi fisiologici all'interno del corpo che interagiscono con ciò che mettiamo dentro, sopra e intorno ad esso. La ragione di questo nuovo modo di vedere il cancro è chiara: il tumore è semplicemente il sintomo di uno squilibrio sottostante e la sua rimozione raramente porta a una cura. Trovare strumenti per affrontare gli squilibri metabolici e migliorare la salute mitocondriale (la parte delle nostre cellule che producono energia) con effetti collaterali minimi o nulli è stato il lavoro della mia vita per oltre un quarto di secolo.

Trattare il cancro oggi

Intellettualizzare e concentrarsi su studi e statistiche sul cancro non sono che una piccola parte delle considerazioni sul trattamento. Esistono "carichi tossici" noti o circostanze che aumentano le possibilità di contrarre il cancro, come il fumo di sigaretta, il consumo di prodotti animali allevati con CAFO (Concentrated Animal Feeding Operations) (caricati con nitrati, ormoni, antibiotici, cereali, ecc.). ) e l'esposizione alle radiazioni. Tuttavia, esiste un altro fattore importante nella probabilità che tu stia bene o ti ammali mentre interagisci con vari oneri tossici: la bioindividualità e il suo impatto sulla salute mitocondriale. Non è più una questione di SE qualcuno ha un carico tossico, ma quanto e come quel carico interagisce con la biochimica e il modello epigenetico di quell'individuo. È qui che la comprensione può avere un grande impatto sul futuro della salute umana.

Una storia di fastidiosi trattamenti contro il cancro

La moltitudine di ragioni che siamo arrivati al punto in cui la metà di noi ha il cancro durante la nostra vita va oltre lo scopo di questa discussione. Tuttavia, è importante notare che l'approccio incentrato sul tumore che abbiamo adottato da quando abbiamo dichiarato la "Guerra al cancro" nel 1971, ha solo contribuito al problema anziché aiutarci a trovare una soluzione.

Negli Stati Uniti, le uniche terapie offerte per il cancro sono la chemioterapia, le radiazioni, la chirurgia, il blocco ormonale e altre terapie mirate (anche se alcune terapie immunitarie stanno iniziando a emergere). Eppure, i nostri tassi di sopravvivenza sono appena cambiati in oltre 50 anni. Peggio ancora, i tassi di cancro sono aumentati a un ritmo sorprendente, così come i tassi di recidiva e #8211; circa il 70%, secondo l'American Cancer Society. Nel frattempo, grazie agli effetti dannosi mitocondriali delle suddette terapie antitumorali, dagli anni '70 c'è stato un aumento del 300% dei nuovi tumori nelle persone precedentemente diagnosticate e trattate!

Terapie integrative per il trattamento del cancro

L'inefficacia del trattamento del cancro contemporaneo, pone la domanda, ci sono modi migliori per curare il cancro, o almeno modi in cui possiamo aiutare a rendere i trattamenti per il cancro di oggi più efficaci e meno debilitanti? La risposta è si. Innanzitutto, definiamo il concetto di oncologia integrativa. Sottoscrivo personalmente la definizione del mio collega, il dottor Donald Abrams, che la descrive come "la combinazione razionale e basata sull'evidenza della terapia convenzionale con interventi complementari in un regime terapeutico individualizzato che si rivolge a tutta la persona (corpo, mente, spirito) con il cancro. ”Esistono molti approcci per supportare il corpo attraverso un processo di cancro, migliorando i risultati dello standard di cura (SOC) migliorando al contempo la qualità della vita e prevenendo la ricorrenza del cancro. Uso la parola "cancro" intenzionalmente, come un verbo, in quanto descrive un processo che è dinamico e, quindi, mutevole, rendendo il cancro molto più simile a una malattia cronica gestibile rispetto a una condanna a morte. Sfortunatamente, molte di queste terapie integrative sono raramente ascoltate in questo paese, gli esempi includono, ma non sono limitati a, estratto di album di viscosa (vischio), vitamina C IV ad alte dosi, cannabis, ipertermia e dieta chetogenica.

Il tema comune delle terapie sopra menzionate è il loro delicato ma potente impatto sul ripristino del ritmo del terreno, dell'equilibrio e della comunicazione cellulare, come descritto più dettagliatamente nel mio libro, L'approccio metabolico al cancro, portando allo stesso tempo sinergie a terapie altrimenti tossiche come la chemioterapia. In effetti, in alcuni casi questi interventi fuori dagli schemi hanno dimostrato di dare una risposta di successo da soli, respingendo l'onere del cancro.

Altri denominatori comuni di queste terapie integrative includono immunomodulazione (bilanciamento del sistema immunitario), proprietà antinfiammatorie e induzione di apoptosi (morte cellulare programmata, che è un processo che distingue tra cellule sane e cellule cancerose). Le nostre cellule sane attraversano cicli e vengono riciclate quando vengono scaricate, ma le cellule tumorali diventano immortali, più danneggiate e mutate e si rifiutano di morire. Abbassamento di angiogenesi (crescita dei vasi sanguigni nei tumori), regolazione delle vie metaboliche e impatto positivo sull'espressione epigenetica (la mano che ti è stata trattata, ma influenzabile dalle scelte dello stile di vita) sono alcuni altri modi in cui queste terapie adiuvanti svolgono un ruolo nella cura del cancro.

Trattare il cancro con una dieta cheto

Ai fini di questo articolo, ci concentreremo maggiormente sulla dieta chetogenica, che è stata utilizzata terapeuticamente dagli anni 1920 nel trattamento dell'epilessia e ora sta guadagnando slancio (basato sulla ricerca) come un potente strumento per apparentemente influenzare il flagello di TUTTE le malattie croniche oggi, compreso il cancro. In effetti, ad oggi, sono in corso 21 studi clinici specifici sulla dieta chetogenica e sul cancro.

Oggi, noi americani consumiamo più della metà delle nostre calorie sotto forma di carboidrati. Questi carboidrati ostacolano drasticamente la nostra capacità di allontanare le malattie croniche e di impegnarci in una vita sana perché hanno un impatto negativo sulla nostra funzione mitocondriale. Potresti ricordare dalla classe di biologia della scuola elementare che questi importanti componenti cellulari sono responsabili della produzione della nostra energia (ATP), ma sono anche responsabili del nostro processo di invecchiamento e dell'apoptosi come menzionato sopra.

Poiché la dieta chetogenica è una dieta più ricca di grassi e povera di carboidrati, ci riporta all'assunzione equilibrata di macronutrienti di cui abbiamo goduto prima dell'avvento della rivoluzione alimentare industriale. Quello era un tempo in cui eravamo più simili a un motore ibrido, bruciavamo i grassi con la stessa facilità con cui consumiamo carboidrati oggi, creando mitocondri più resistenti. Questo fatto è significativo quando si affronta il cancro perché essere in uno stato di flessibilità metabolica (quel motore ibrido) è la proverbiale fonte della giovinezza e il presagio di una sana funzione mitocondriale e la disfunzione mitocondriale è oggi al centro di tutte le malattie croniche. Uno dei tratti distintivi del cancro è il danno alle nostre cellule sane e una ridotta capacità di generare energia e riparazioni. Inoltre, le metastasi, o lo sviluppo di escrescenze maligne secondarie a distanza da un sito di cancro primario, sono anche correlate ai mitocondri danneggiati (le nostre centrali elettriche intracellulari), che si interfacciano con il carburante del nostro cibo, ambiente, pensieri ed energia del nostro corpo richieste.

Con troppo pochi o troppi mitocondri danneggiati, perdiamo la nostra capacità di eseguire l'apoptosi"(morte cellulare programmata biologicamente) e fermare la crescita del cancro. Una dieta chetogenica può essere il controllo della natura e il sistema di bilanciamento, ed essere in uno stato di chetosi o flessibilità metabolica (poiché ognuno di noi è stato progettato per accedere secondo necessità), è ciò che si presta a migliorare i risultati del trattamento, prevenire le malattie e ripristinarci a uno stato naturale di salute e vitalità. Più specificamente, abbiamo appreso che essere in uno stato di chetosi ha un impatto diretto su TUTTI i 10 Marchi distintivi di Cancer, rendendo le cellule tumorali più vulnerabili all'influenza di tutte le terapie antitumorali, arrestando l'ulteriore crescita, inducendo la morte cellulare, migliorando la funzione immunitaria, modificando l'espressione epigenetica, alterando l'angiogenesi, solo per citarne alcuni! E, soprattutto, le restanti cellule sane e l'essere umano avvolto attorno a quel processo di cancro, segnalano ripetutamente una migliore qualità della vita con più energia e meno effetti collaterali al trattamento.

La disinformazione e l'incomprensione sulla dieta cheto hanno creato molte polemiche e hanno lasciato molte persone a percepirlo come una dieta da fame o una corsia preferenziale chetoacidosi (un accumulo di acidi nel sangue che di solito si riferisce ad elevati livelli di zucchero nel sangue e stress ossidativo insieme a livelli di chetoni nel sangue ben superiori a 15 mmol). Tuttavia, molti malati di cancro hanno bloccato o respinto con successo il carico tumorale (la quantità di cancro nel corpo) con uno stile di vita chetogeno (e in alcuni casi, il digiuno) anche quando altre terapie fallivano. Hanno anche scoperto che migliora e sinergico come coadiuvante del trattamento standard del cancro.

Tutti i miei anni di esperienza e di esplorazione del cancro mi hanno insegnato una cosa certa: non esiste un singolo trattamento, dieta, pillola o pozione che elimini efficacemente il cancro. Tuttavia, implementare una dieta che crea flessibilità metabolica (la capacità di passare dalla combustione dei carboidrati alla combustione dei grassi) che si traduce in livelli di chetoni nel sangue abbastanza alti da mantenerti in chetosi) può aiutare a gestire un processo di malattia cronica. Come qualcuno che ha usato lo stile di vita chetogeno per me e decine di migliaia di pazienti per quasi tre decenni, posso dirti che ha dimostrato di essere un mezzo sicuro ed efficace per sostenere tutto il corpo, la mente e lo spirito durante i tempi molto difficili che il cancro invoca.

Incoraggio tutti coloro che si trovano ad affrontare il cancro a trovare un medico specializzato in oncologia integrativa e terapie nutrizionali metaboliche per creare il miglior risultato. Non hai il cancro? Grande! L'UNICA cura è la prevenzione, quindi inizia a esplorare il tuo terreno, magari iniziando con il questionario nel nostro libro, L'approccio metabolico al cancro ($21.35 cartonato), come mezzo per sapere cosa sta influenzando il tuo terreno e permettendoti di prendere il controllo e non diventare una statistica! Come dice uno dei miei clienti, "Mantieni la calma e cheto!"

Keto-Mojo partecipa ad alcuni programmi di affiliazione e alcuni dei link sopra genereranno una piccola commissione se effettui un acquisto tramite un link di prodotto sul nostro sito. Ciò non comporta alcun costo per l'utente e tutti i proventi vanno direttamente alla Fondazione no-profit Ketogenic [501 (c) 3 in sospeso] per fornire assistenza nella formazione della missione e nella ricerca sulla dieta e lo stile di vita chetogenici. Keto-Mojo non beneficia in alcun modo di questi collegamenti.

cta-booklet

Non nella nostra mailing list?
Iscriviti e ricevi 3 ricette facili e gourmet per la cena Keto-Mojo!

Noi di Keto-Mojo crediamo nella condivisione, condividendo importanti notizie, scienza e studi sulla comunità di cheto, fantastiche ricette di cheto, prodotti che amiamo e profili delle persone che ci ispirano.

Unisciti ora alla nostra community e ottieni 3 ricette esclusive non presenti sul nostro sito web.

Show Buttons
Hide Buttons
X