fbpx

Vi sono ricerche crescenti sull'uso di una dieta chetogenica come trattamento per la malattia di Alzheimer e su una possibile prevenzione della malattia di Alzheimer. Cosa dice la scienza al riguardo? I risultati sono promettenti.

Keto come trattamento terapeutico 

La ricerca mostra che una dieta chetogenica ricca di grassi e povera di carboidrati può prevenire o addirittura invertire gravi condizioni mediche come malattie cardiache, diabete di tipo 2 e cancro. Inoltre, la dieta chetogenica ha trattato con successo l'epilessia farmacoresistente dagli anni '20.

Ora gli scienziati stanno imparando che il passaggio metabolico alla chetosi può curare i sintomi della malattia di Alzheimer e potenzialmente prevenirne anche lo sviluppo.

Quali sono le cause della malattia di Alzheimer & #8217;

La malattia di Alzheimer (#8217; s), un disturbo neurodegenerativo progressivo caratterizzato da un calo della perdita di memoria e dal peggioramento del deterioramento cognitivo, colpisce quasi sei milioni di persone. È la principale causa di demenza in tutto il mondo e non esiste ancora un modello di cura o prevenzione standard.

È ampiamente creduto che i fattori genetici e di stile di vita contribuiscano allo sviluppo dell'AD più avanti nella vita. L'AD è in genere diagnosticato da un accumulo di grovigli di proteine tau nelle cellule cerebrali (le proteine tau sono proteine che sono abbondanti nei neuroni del sistema nervoso centrale) e placche amiloidi (aggregati indesiderabili di proteine che sono stati collegati allo sviluppo di varie malattie), quale forma tra le cellule cerebrali. Questa combinazione interferisce con i segnali cellulari, che possono portare alla perdita di memoria e blocchi stradali nel pensiero e nella comunicazione.

I ricercatori concordano su tre cause principali per questo:

  1. Geneticos, in particolare il gene Allele APOE4

    I vettori del allele di apolipoproteina La variante del gene (APOE) presenta un rischio maggiore di sviluppare l'AD. Questa variante è anche nota per interrompere i livelli di zucchero nel sangue e peggiorare la resistenza all'insulina. Crea persino specie di ossigeno più reattive (ROS). Tutti questi aumentano i fattori di rischio di AD.

  2. Danno ossidativo e infiammazione cronica

    Lo stress ossidativo si verifica quando i ROS, o un gruppo di radicali liberi, danneggiano le cellule e causano infiammazione in tutto il corpo e il cervello. A differenza del gas, l'ossigeno, i ROS hanno un singolo elettrone, il che li rende altamente reattivi. Questo ossigeno extra danneggia le cellule cerebrali sane e può anche innescare la morte cellulare, il che può portare allo sviluppo di disturbi neurodegenerativi tra cui l'AD.

  3. Resistenza all'insulina nelle cellule cerebrali

    Gli esperti si riferiscono ad AD come & #8220; diabete di tipo 3 & #8221; o & #8220; diabete di tipo 2 in stadio avanzato & #8221; perché l'insulino-resistenza contribuisce al suo sviluppo. Si stima che il 70 percento delle persone che sviluppano T2D svilupperà AD e sperimenterà un netto declino della funzione cognitiva a un ritmo molto più elevato.

Che cos'è la resistenza all'insulina e che cosa ha a che fare con l'AD?

I livelli di zucchero nel sangue aumentano quando si mangiano carboidrati (cioè zucchero). L'ormone, l'insulina, va a lavorare spostando il glucosio nei muscoli e nelle cellule del fegato da usare o conservare per dopo. Una dieta ricca di carboidrati consuma costantemente la risposta del corpo all'insulina. Alla fine, le cellule ignorano (resistono) all'insulina e il glucosio rimane nel sangue, causando alti livelli di zucchero nel sangue. Questo insulino-resistenza porta al diabete di tipo 2.

La resistenza all'insulina colpisce tutte le cellule, comprese le cellule cerebrali. Un tratto distintivo di AD è l'incapacità delle cellule cerebrali di assorbire e metabolizzare il glucosio. Ciò significa che le cellule cerebrali non possono assorbire il carburante di cui hanno bisogno (cioè il glucosio), quindi muoiono di fame, si restringono e muoiono. Questa non è nemmeno la parte peggiore.

Poiché il tuo corpo rileva zucchero extra nel sangue, produce più insulina per eliminarlo. Sfortunatamente, gli enzimi che scompongono l'insulina sono anche gli stessi enzimi che distruggono i suddetti amiloidi. Ora invaso dall'elaborazione di alti livelli di insulina, degradazione dell'amiloide o rottura di potenziali aggregati proteici che causano malattie, prende un sedile posteriore. Ciò porta direttamente ad un accumulo di placca tossica amiloide che blocca e avvelena le cellule cerebrali.

Questo è uno dei motivi principali per cui una dieta chetogenica a basso contenuto di carboidrati (cioè a basso contenuto di zuccheri) può essere una potenziale soluzione per l'AD. Gli studi dimostrano che una dieta cheto innesca livelli migliori di zucchero nel sangue e insulina, migliori prestazioni della memoria verbale e maggiore funzione di memoria negli adulti più anziani con un aumentato rischio di AD.

Three Reasons Keto for Alzheimer & #8217; s mostra grandi promesse

La dott.ssa Mary Newport ha aperto la strada alla ricerca e alla discussione sul cheto per l'AD. Quando a suo marito è stata diagnosticata l'AD, ha usato una dieta cheto ricca di olio di cocco, Olio MCT, e chetoni esogeni per migliorare i suoi sintomi. Ecco cosa hanno imparato lei e molti ricercatori successivi:

1. I chetoni forniscono alle cellule cerebrali una fonte di energia pulita e alternativa.

Quando la strada di assorbimento del glucosio è bloccata, le cellule hanno bisogno di un modo diverso per soddisfare il loro fabbisogno energetico. La buona notizia è che il glucosio non è l'unica fonte di carburante per il tuo corpo #8217; Una volta negati i carboidrati (zucchero), il corpo si trasforma in grasso per produrre e utilizzare i corpi chetonici beta-idrossibutirrato (BHB), acetoacetato e acetone come principale fonte di energia.

Questo può essere utile per Alzheimer & #8217; s perché:

      • L'assunzione di chetoni rimane forte anche quando l'assunzione di glucosio è compromessa.
      • I chetoni forniscono carburante alle cellule cerebrali quando non possono usare correttamente il glucosio.
      • L'assunzione di glucosio non è più un problema & #8212; è totalmente bypassato.
      • I chetoni forniscono più carburante del glucosio. Il BHB, il chetone più studiato, trasporta più energia per unità di ossigeno rispetto al glucosio.
      • I chetoni aumentano la funzione mitocondriale (cioè la creazione di energia) nelle cellule cerebrali. Gli studi dimostrano che l'energia dei chetoni può risvegliare le cellule dormienti e ripristinare la funzionalità cellulare.
      • I chetoni sono una fonte di energia più pulita del glucosio perché producono meno ROS quando vengono metabolizzati. Ridurre l'ossigeno extra nel cervello può interrompere la neurodegenerazione nelle sue tracce. I chetoni dicono anche agli enzimi che puliscono i radicali liberi per mettersi al lavoro.

2. I chetoni ribaltano la scala GABA / glutammato a tuo favore.

C'è una scala mobile nel tuo cervello con acido gamma-aminobutirrico (aka GABA, un aminoacido presente in natura che agisce come neurotrasmettitore nel cervello) e glutammato (un altro neurotrasmettitore). Thomas DeLauer, formatore di celebrità e autore di salute, lo spiega bene in questo video. In sostanza, GABA crea calma mentre il glutammato è più eccitabile.

Gli studi indicano che le persone con livelli più alti di glutammato tendono anche ad avere un'infiammazione cronica e maggiori rischi per le malattie neurodegenerative.

Tuttavia, una dieta chetogenica provoca meno glutammato nel cervello, quindi c'è più GABA. I chetoni impediscono persino alle cellule cerebrali di caricarsi sul glutammato, quindi sono meno iperattivi e problematici.

3. Una dieta cheto è ricca di MCT benefici (trigliceridi a catena media).

Gli scienziati hanno utilizzato i trigliceridi a catena media (MCT) per aumentare i chetoni nel sangue dagli anni '50. L'olio MCT, che costituisce oltre il 50 percento dei grassi sani presenti nell'olio di cocco, fornisce un modo rapido per aumentare i livelli di chetoni.

Numerosi studi collegano l'olio MCT (e livelli di chetoni più elevati) con un migliore funzionamento cognitivo, richiamo della memoria e test di memoria immediati e ritardati. Secondo la ricerca:

      • I pazienti anziani hanno avuto miglioramenti nella memoria di lavoro, nell'attenzione visiva e nel cambio di attività dopo un singolo pasto con olio MCT.
      • 152 partecipanti con AD da lieve a moderata hanno mostrato miglioramenti statisticamente significativi nei test cognitivi quando hanno ricevuto un supplemento MCT per 90 giorni.
      • I soggetti con AD da lieve a moderata a seguito di una dieta cheto con olio MCT hanno ottenuto miglioramenti significativi nella funzione cognitiva complessiva misurata dal dente ADAS, un test di 70 punti di memoria, linguaggio, attenzione ai dettagli, completamento delle attività e consapevolezza spaziale.
      • I partecipanti con lieve deficit cognitivo e un aumentato rischio di AD hanno consumato una bevanda con MCT una volta al giorno per sei mesi e hanno aumentato il metabolismo dei chetoni cerebrali del 230 percento. Ciò ha migliorato la memoria episodica, il linguaggio, la funzione esecutiva e la velocità di elaborazione.

Bonus: il consumo di olio MCT aumenta i livelli di chetoni anche se sono presenti carboidrati. Ciò significa che non è necessario seguire un rigoroso cheto per godere dei benefici. Tuttavia, i miglioramenti visti da molti partecipanti sono scomparsi quando hanno smesso di mangiare keto o di assumere olio MCT.

L'ultima parola

L'obiettivo della neuroprotezione è rallentare o arrestare il processo di morte delle cellule cerebrali. Proprio come una dieta chetogenica può invertire il diabete di tipo 2, le prove suggeriscono che potrebbe anche ridurre i fattori di rischio per l'AD. Ciò include livelli più bassi di zucchero nel sangue e insulina e meno danni ossidativi.

Inoltre, chetoni potenti prodotti con una dieta chetogenica (o con Integratori di olio MCT) forniscono una fonte di energia pulita a coloro le cui cellule non possono utilizzare correttamente il glucosio. Quando le cellule cerebrali non sono più affamate di carburante, le persone possono sperimentare meno sintomi di AD e una migliore qualità della vita.

Per ulteriori informazioni sulla dieta chetogenica per il trattamento e la prevenzione di Alzheimer & #8217; guarda questo video.

Riferimenti

cta-booklet

Non nella nostra mailing list?
Iscriviti e ricevi 3 ricette facili e gourmet per la cena Keto-Mojo!

Noi di Keto-Mojo crediamo nella condivisione, condividendo importanti notizie, scienza e studi sulla comunità di cheto, fantastiche ricette di cheto, prodotti che amiamo e profili delle persone che ci ispirano.

Unisciti ora alla nostra community e ottieni 3 ricette esclusive non presenti sul nostro sito web.

Show Buttons
Hide Buttons
X