Quarant'anni fa, il termine steatosi epatica non alcolica (NAFLD) non esisteva nemmeno. Oggi, un incredibile 30-40 percento degli americani ha questa condizione indesiderabile. 

Questa epidemia di fegato grasso è parallela all'epidemia di obesità. Entrambe le condizioni hanno cause simili: zucchero, oli vegetali e problemi con cose come la regolazione dell'ormone insulina (cioè sindrome metabolica e diabete di tipo 2). 

Probabilmente sai che la dieta chetogenica può aiuto con l'obesità. Ma il keto può aiutare anche con il fegato grasso? 

Imparerai cosa dice la scienza qui. Prima, però, parliamo di più della NAFLD.

Che cos'è la malattia del fegato grasso analcolico?

La steatosi epatica non alcolica (NAFLD) è l'accumulo di grasso in eccesso (chiamato grasso viscerale) nel fegato (steatosi epatica). A differenza della steatosi epatica alcolica, l'accumulo di grasso che definisce la NAFLD è non a causa del consumo di alcol. 

La NAFLD viene diagnosticata tramite test ad ultrasuoni, di solito dopo che il paziente presenta livelli elevati degli enzimi alanina aminotransferasi (ALT) e aspartato aminotransferasi (AST). I tuoi livelli di ALT e AST, chiamati anche "enzimi epatici", sono facilmente identificabili tramite esami del sangue. Se si sospetta una malattia epatica più avanzata, il medico può ordinare una biopsia epatica.

La maggior parte delle volte, la NAFLD non è pericolosa. La maggior parte delle persone con fegato grasso non ha né sintomi né complicazioni. Il pericolo aumenta, tuttavia, quando il semplice fegato grasso progredisce in una forma di epatite chiamata steatoepatite non alcolica (NASH), che è essenzialmente NAFLD con infiammazione. Quando l'infiammazione è combinata con il grasso del fegato, l'intero organo va in fiamme e il danno al fegato è inevitabile. Anche la NASH spesso progredisce verso cirrosi, una cicatrizzazione (fibrosi) del fegato che fa presagire insufficienza epatica.

Sfortunatamente, lo sviluppo del fegato grasso è spesso il primo passo silenzioso di questo processo di malattia epatica. In America, tra il 30 e il 40 per cento della popolazione soffre di questa condizione e una delle cause è la resistenza all'insulina, che stimola il rilascio degli acidi grassi dalle cellule adipose e l'accumulo di zucchero nel sangue.

Perché ci sono così tanti fegati grassi? La risposta è semplice: cattiva alimentazione.

Cause del fegato grasso

Ci sono quattro cause principali della NAFLD, con il fruttosio in testa:

#1: Fruttosio

Il fruttosio non aumenta solo l'assunzione di carboidrati, il colesterolo e la glicemia. Che ci crediate o no, i ricercatori chiamano il fruttosio un'"arma di distruzione di massa" per causare anche il grasso del fegato.

Ecco come funziona quell'arma. Quando mangi fruttosio, arriva direttamente al tuo fegato per essere impacchettato in molecole di grasso chiamate trigliceridi. Questo grasso, purtroppo, tende a rimanere nel fegato. Diversi studi sugli animali e sull'uomo confermano: le diete ricche di fruttosio causano il fegato grasso.

Ma aspetta, la frutta contiene fruttosio. Significa che la frutta fa male al fegato?

Non necessariamente. Sì, la frutta contiene fruttosio, ma, a meno che tu non stia mangiando molte banane mature, le quantità sono relativamente piccole. Il vero problema è lo sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio che addolcisce bibite, succhi, biscotti e la maggior parte degli altri alimenti confezionati. Rimuovi lo sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio dall'approvvigionamento alimentare e fai un enorme passo avanti verso l'arresto della NAFLD.

#2: Oli vegetali

Insieme al fruttosio, gli oli vegetali devono assumersi la colpa dell'epidemia di NAFLD. Questo perché oli come l'olio di soia, l'olio di mais e l'olio di cartamo sono ricchi di un grasso polinsaturo omega 6 chiamato acido linoleico. Quando si alimentano gli animali con diete ricche di acido linoleico, sviluppano il fegato grasso. In uno studio, i topi nutriti con olio di soia hanno sviluppato più fegato grasso rispetto ai topi nutriti con olio di cocco.

#3: obesità e insulino-resistenza

Gli stessi alimenti che causano il fegato grasso - zucchero e oli vegetali - causano anche l'obesità. L'elevato consumo di zucchero, in particolare, porta a insulino-resistenza, una condizione che è alla base di obesità, diabete e NAFLD.

La resistenza all'insulina significa che l'insulina è diventata pessima nel gestire i livelli di zucchero nel sangue.  Hai bisogno di più insulina per fare lo stesso lavoro. Di conseguenza, il pancreas rilascia più insulina, i livelli di insulina aumentano e la resistenza all'insulina peggiora.

L'insulina, tra l'altro, è un ormone che immagazzina grasso e alti livelli di insulina (iperinsulinemia) contribuiscono sia all'obesità che alla NAFLD. Sfortunatamente, il tipo di grasso immagazzinato quando sei resistente all'insulina tende ad essere grasso di organi (viscerali), non il grasso jiggly (adiposo) più sicuro.

#4: non abbastanza colina

La colina è un nutriente che aiuta il fegato a processare il grasso. In particolare, il tuo corpo richiede la colina per produrre particelle di lipoproteine a bassissima densità (VLDL). Le particelle VLDL, a loro volta, funzionano per esportare grasso dal fegato, cruciale per prevenire l'accumulo di grasso.Sebbene gli studi sull'uomo sulla colina per la NAFLD siano un po' scarsi, la ricerca sugli animali ha dimostrato che l'integrazione di colina inverte la malattia del fegato grasso. 

Sfortunatamente, la maggior parte delle persone non mangia abbastanza colina. Questo perché la principale fonte alimentare di colina, l'uovo, è stata demonizzata per il suo contenuto di grassi saturi. Le persone tendono anche ad evitare il fegato di manzo, un'altra eccellente fonte di colina. Altre buone fonti di colina includono caviale!, pesce come salmone, tonno e merluzzo e funghi shitake.

Una dieta chetogenica può aiutare con il fegato grasso?

La dieta chetogenica è l'opposto di una dieta povera di grassi; in effetti, è una dieta ricca di grassi e povera di carboidrati nota per stimolare la perdita di peso. In una dieta chetogenica, segui la restrizione dei carboidrati mangiando il giusto macronutrienti e antiossidanti per il tuo corpo specifico (le quantità si basano sul tuo indice di massa corporea e su altri fattori). Inoltre, il tuo apporto calorico giornaliero è di almeno il 60 percento di grassi, dal 20 al 30 percento di proteine e il 10 percento di carboidrati in modo da mantenere la "chetosi", che è quando il tuo corpo fa affidamento sui chetoni (prodotti dal tuo corpo sia dal grasso corporeo che dal grasso dalla vostra dieta) come fonte primaria di carburante. 

La ricerca sul cheto per la NAFLD è precoce, ma promettente. La meta-analisi degli studi clinici suggerisce:

  • Due settimane di dieta keto hanno ridotto il grasso del fegato del 42% in 18 persone con NAFLD.
  • Una dieta keto di sei mesi ha ridotto l'infiammazione del fegato nelle persone obese.
  • Una dieta a basso contenuto di carboidrati ha portato a riduzioni del grasso epatico in 10 persone sane. (Uno studio più recente, tuttavia, ha scoperto che una dieta keto non ha influenzato il grasso del fegato in una popolazione simile).

Sembra controintuitivo che una dieta ricca di grassi possa migliorare il fegato grasso. Ma quando guardi alle cause della NAFLD, ha più senso.

Innanzitutto, la dieta cheto è a basso contenuto di fruttosio. Elimina il fruttosio ed elimini una causa primaria della steatosi epatica. In secondo luogo, una dieta chetogenica integrale non contiene oli vegetali; invece hanno la priorità i grassi adatti al fegato come l'olio d'oliva, l'olio di cocco e il burro. In terzo luogo, studio dopo studio, la dieta chetogenica ha dimostrato di invertire la resistenza all'insulina e stimolare la perdita di peso nelle persone obese. Questi sono anche fattori di rischio per la NAFLD. 

Infine, la colina è incoraggiata su keto, non evitata. Le uova sono un alimento chetogenico ideale. 

L'ultima parola

Le stesse cose che causano l'obesità e le malattie cardiovascolari/cardiopatie causano anche il fegato grasso. Prevenire (o invertire) il fegato grasso significa ridurre il fruttosio, eliminare gli oli vegetali, perdere peso corporeo e assumere abbastanza nutriente colina.

Le prime ricerche suggeriscono che una dieta cheto può invertire il fegato grasso, promuovere una sana funzionalità epatica e migliorare la sensibilità all'insulina, almeno nelle popolazioni obese. Una corretta dieta keto ha altri effetti benefici: è ricca di colina, un nutriente essenziale per la salute del fegato e, naturalmente, può invertire i problemi dei diabetici di tipo 2. 

Per ulteriori informazioni sulla terapia a basso contenuto di carboidrati per la NAFLD, dai un'occhiata a questo video illuminante con il Dr. Jean-Marc Schwarz, direttore del Metabolic Research Center della Touro University in California. 

Inoltre, quando si considerano i cambiamenti dello stile di vita dietetico, sia che si tratti di mitigare l'aumento di peso/un'eccessiva massa corporea, consultare sempre il proprio medico.

 

Riferimenti

cta-booklet

Non nella nostra mailing list?
Sign up and get 5 Mouthwatering Mexican Recipes! Come spice up your life!

Noi di Keto-Mojo crediamo nella condivisione, condividendo importanti notizie, scienza e studi sulla comunità di cheto, fantastiche ricette di cheto, prodotti che amiamo e profili delle persone che ci ispirano.

Join our community now and spice up your mealtime with 5 new Mexican recipes!

Show Buttons
Hide Buttons
X